Castello di San Martino della Vaneza

Un esempio importante di unione della forma al contenuto è rappresentato dal Castello di San Martino della Vaneza, nel quale è ospitato il Museo del Bacchiglione. All'origine del progetto, oggi concretizzato, la donazione della famiglia Papafava-Carraresi al Consorzio per la Valorizzazione dei Colli Euganei in vista di un restauro a scopi culturali. La parte più antica del complesso risale all'anno Mille ed è costituita dalla torre sulla sponda meridionale del fiume. Durante l'epoca Carrarese la torre fu sopraelevata, furono aggiunti i restanti corpi di fabbrica con alloggiamenti su due piani fuori terra e fu forse ricostruito il robusto recinto in pietra trachite sul lato meridionale. Durante la dominazione veneziana il complesso fu adattato a porto fluviale.Il museo che si trova nelle sale interne è diviso in due sezioni: quella archeologica e quella geomorfologica. La prima accoglie reperti di età preromana e romana rinvenuti dagli anni settanta ad oggi nel tratto di fiume tra Cervarese e Ponte San Nicolò, la seconda annovera imbarcazioni monossili in legno di quercia datate intorno al secolo VIII d.C.. Particolarmente numerosi sono i reperti risalenti all'Età del Bronzo (XVII - X secolo a.C.): in particolare, vanno segnalate le armi ed i vasi di buona fattura. Ben documentata anche l'Età del Ferro (VIII-II secolo a.C.) con testimonianze riconducibili alla cultura degli antichi Veneti. Manufatti di uso domestico caratterizzano l'età Romana, mentre contenitori in ceramica rappresentano la maggiore testimonianza dell'epoca medievale. Completano la visita le fedeli riproduzioni di carte idrografiche del padovano collocate tra il XV e il XVII secolo. Con queste ricostruzioni è possibile comprendere l'evoluzione socio-economica delle popolazioni.
Alcune foto

Non ci sono ulteriori foto

<<Torna indiero

10 ans de activité Rustico Lucia
Via Mandonego 5 - 35032 Arquà Petrarca (PD) - ITALIA
Tel: +39 348 5949623 - rusticolucia@hotmail.it - hits: 152.049